Crea sito

Linneo

Carl Nillson Linnaeus, divenuto Carl von Linné in seguito all'acquisizione di un titolo nobiliare ( noto  in Italia  come Linneo) dalla forma latinizzata del nome Carolus Linnaeus.

Nato a Rashult , in Svezia,il 23 maggio del 1707 e morto a Uppsala  il 10 gennaio 1778, è stato un medico, un botanico e naturalista svedese.  E' considerato il padre della moderna classificazione scientifica degli organismi viventi.

La lettera L. posta spesso al seguito delle indicazioni della “nomenclatura binominale” nei cataloghi di specie e nelle guide da campo identifica il cognome dello scienziato.

Il padre Nils era un contadino e la madre Christina  Broderson era figlia del locale pastore protestante. Alla morte del suocero  Nils ereditò la carica di pastore e  assunse la guida religiosa della comunità.

 Il padre di Carl era interessato alla botanica tanto da adottare come cognome “Linnaeus” ovvero la latinizzazione della parola dialettale Lind (tiglio) ispirandosi a un grosso tiglio situato vicino alla sua casa natale tutt'oggi esistente anche se in cattive condizioni.

Anche per Carl era prevista una carriera ecclesiastica. Sviluppò fin da bambino un grande interesse per la botanica tanto che il suo insegnante di scienze convinse il padre a a fargli frequentare l'università di Lund alla quale si iscrisse nel 1727 studiando medicina, anche se probabilmente il suo vero interesse era quello di studiare le sostanze medicinali usate a quei tempi, per lo più di origine vegetale.  L'anno successivo si trasferì all'università di Uppsala, la migliore della Svezia, dove divenne studente di  Rudbek il Giovane famoso botanico e ornitologo. Linneo trascorse la maggior parte del suo tempo a  raccogliere e studiare i vari tipi di piante.

Già nel 1730 (a 23 anni) iniziò a prendere forma il suo metodo di classificazione tassonomica. Ancora studente, arrivato alla convinzione che gli organi riproduttivi delle piante, cioè le parti  dei fiori (petali, stami e pistilli) potessero essere utilizzati come base per la loro classificazione, scrisse un breve trattato sull'argomento ( intitolato gli accoppiamenti delle piante) che gli fece ottenere, ancora durante gli studi, la posizione di docente presso il giardino botanico. Ebbe anche una denuncia  dallo stato svedese  per immoralità poiché ebbe “l'impudenza” di basare la classificazione  su quello che chiamava”l'apparato sessuale” esaminando i loro “organi riproduttivi” e la condanna della Comunità  luterana  come  “sospetto di libertinismo”.

Nel 1731 l'accademia delle scienze di Uppsala finanziò la sua spedizione in Lapponia. Scrisse il resoconto della sua spedizione etnografica e botanica nell'opera “Lachesis Lapponica che fu pubblicata dopo la sua morte. Nel 1734 organizzò un'altra spedizione nella Svezia centrale. I risultati furono scientifici furono  pubblicati nel 1737. Nel 1735 si trasferì in Olanda e terminò i suoi studi di medicina all'università di Hardewijk.

Successivamente però si iscrisse anche all'università di Leida, per continuare i propri studi anche se la sua fama di botanico era già ampiamente affermata.

Nel 1738 tornò in Svezia dove esercitò la professione di medico dedicandosi principalmente alla cura della sifilide.

Nel1739 fu uno dei fondatori della reale Accademia svedese  delle scienze.

Nello stesso anno sposò Sara Morea figlia di un medico. Due anni dopo. Nel 1741, ottene una cattedra presso la facoltà di medicina della università di Uppsala ma l'anno successivo la scambiò con quella di botanica, dietetica e materia medica che detenne fino alla morte. A Uppsala restaurò il giardino botanico, disponendo le piante secondo il suo ordine di classificazione.

Linneo continuò a organizzare spedizioni in tutto il mondo, con il fine ambizioso di scoprire e classificare tutti gli esseri viventi e i minerali della terra. Molti dei suoi studenti presero parte alle spedizioni e alcuni addirittura morirono durante i viaggi. Nel 1758 acquistò un'azienda dove creò un moderno museo destinato a raccogliere la sua collezione privata. Nel 1761 re Adolfo Federico di Svezia gli conferì un titolo nobiliare a seguito del quale cambiò il suo nome in Carl von Linné .Alla sua morte nel 1774 venne sepolto nella cattedrale di Uppsala .

Di tutte le cose che Linneo realizzò una viene tutt'ora considerata il suo maggior merito: l'introduzione (nel 1735) della  nomenclatura binominale.

Basata sul  modello aristotelico di definizione di”genere prossimo e differenza specifica”, nel sistema di classificazione dei vegetali, degli animali e dei minerali. Con questo metodo “tassonomico” a ogni organismo sono attribuiti due nomi (di origine latina): il primo si riferisce al genere di appartenenza ed è uguale  a tutte le specie che condividono alcuni caratteri principali (nomen genericum) ; il secondo termine , che è spesso descrittivo, identifica la specie propriamente detta (nome specifico).

La portata di questa innovazione fu enorme; prima della nomenclatura binominale il sistema di nomenclatura consisteva in un'estesa descrizione di ogni pianta, in latino, per i caratteri distintivi ritenuti più importanti in modo arbitrario (ognuno decideva quali fossero)  ad ogni classificazione, succedeva frequentemente  che molte piante venissero classificate più volte poiché si prendevano in considerazione caratteri diversi.